SISTEMA LOGISTICO PER L’INDUSTRIA DEL FASHION

IL PROGETTO

Uno dei marchi del lusso più importanti al mondo ha chiesto a QS Group di progettare e realizzare un sistema logistico per alimentare le linee di produzione della fabbrica. L’impianto è stato realizzato in nuovo stabilimento in Italia

QS Group ha realizzato un magazzino automatico a vassoi per lo stoccaggio di tessuti e pelli e un magazzino automatico per box che stocca accessori e componenti. Grazie al software di gestione del magazzino WCS, sviluppato da Esisoftware (società consociata di QS Group), c’è una perfetta interazione con il WMS di fabbrica esistente che gestisce materiali in entrata nei magazzini e la successiva consegna alle linee di produzione.

Il sistema è entrato in funzione nell’Autunno del 2022

come funziona 

Magazzino automatico a vassoi. Le bobine di pelle e tessuto, di dimensioni diverse, vengono caricate manualmente da un operatore su vassoi di servizio, identificati in modo univoco da etichette con codice a barre.

Il sistema è composto da 1 trasloelevatore e dalle relative scaffalature a doppia profondità. Il trasloelevatore è alto 11 metri ed è dotato di un dispositivo di presa push-pull, in grado di gestire un vassoio alla volta. La scaffalatura ha una capacità massima di stoccaggio di 2.750 vassoi. Inoltre, con una velocità di traslazione del trasloelevatore di 160 m/min, il sistema è in grado di eseguire 30 cicli combinati all’ora.

The conveyor system for the delivery and return of trays is developed on a single level, on the ground, and is built with motorised rollers and orthogonal chain transfers, with variable speed controlled by inverters.

Il convogliamento per la consegna e il ritorno dei vassoi, si sviluppa su un unico livello a terra ed è realizzato con rulli motorizzati e trasferimenti a catena ortogonale, con velocità variabile controllata da inverter.

COME FUNZIONA 

Magazzino automatizzato miniload per scatole. Gli accessori e i componenti che entrano nel magazzino sono identificati attraverso la lettura manuale del codice a barre di riferimento e vengono caricati dall’operatore su scatole etichettate con un codice a barre univoco.

Il convogliamento si sviluppa su 2 livelli (a terra e mezzanino) ed è composto da:

  • Area d’ingresso dai reparti interni;
  • Area di ingresso dall’esterno;
  • Area di uscita per la preparazione delle unità di carico;
  • Area del reparto controllo qualità;
  • 6 baie di picking per la preparazione delle liste richieste in produzione, con un sistema put-to-light a supporto degli operatori.

I suddetti trasportatori sono realizzati con rulli motorizzati e trasferimenti ortogonali a nastro. Hanno velocità variabile controllata da inverter e sono in grado di trasferire 120 scatole/ora.

Per ottimizzare ulteriormente le prestazioni, il sistema effettua un riordino automatico dei materiali durante i periodi di inattività, avvicinando alle baie di uscita quelli appartenenti alle liste di produzione successive.

I trasloelevatori miniload di QS Group sono dotati di sistemi di recupero dell’energia, con l’obiettivo di minimizzare il consumo energetico e di utilizzare l’energia prodotta dai freni magnetici per arrestare i trasloelevatori anche in caso di improvvisa mancanza di corrente.

SOFTWARE DI CONTROLLO E GESTIONE DEL MAGAZZINO

Il Warehouse Management System WMS di Esisoftware si interfaccia con il WMS di fabbrica per gestire i materiali in entrata e l’elaborazione dei piani di produzione. Altre funzioni di base sono: la mappa del magazzino, le interfacce operatore e funzioni aggiuntive come dati di inventario, statistiche, report, sinottico dell’impianto e stato degli allarmi.

Non esitate a contattarci per qualsiasi ulteriore informazione, scrivendo un messaggio a: info@qs-group.com